Approfondimento

In che cosa consiste la perizia per industria 4.0?

La perizia per Industria 4.0 è un’attestazione di conformità eseguita da un perito esperto che permette di fruire con sicurezza delle agevolazioni previste per l’acquisto di beni 4.0

Si consiglia la perizia anche per i beni di valore inferiore a € 300.000 perché un errore nelle dichiarazioni sul fatto che un bene possa godere di iperammortamento o credito d’imposta può costare molto caro, in quanto può configurarsi un reato fiscale e dichiarazione mendace, con responsabilità penale, per l’acquirente.

Differenze tra perizie 4.0

Esistono 3 tipologie di perizia per l’industria 4.0:

Relazione tecnica redatta e firmata (anche digitalmente) dal tecnico che attesta unicamente le informazioni raccolte cui data viene accertata mediante marca temporale o invio della PEC. Il tecnico non viene ritenuto responsabile della veridicità delle informazioni raccolte, facendo ricadere quindi la responsabilità legale sull’azienda che richiede la perizia;
Il tecnico, a differenza della perizia semplice, si assume la responsabilità della veridicità dei contenuti e la correttezza/professionalità degli adempimenti svolti dal suo operato, rispondendo quindi penalmente per eventuali falsi materiali e ideologici. Riporta quindi la precisazione fondamentale che è redatta “sotto la propria personale responsabilità”;
Il tecnico, a differenza della perizia precedente, oltre all’asseverazione riguardo la veridicità dei contenuti, firma il documento di fronte ad un pubblico ufficiale (giuramento di “aver bene e fedelmente adempiuto all’incarico affidatogli al solo scopo di far conoscere la verità”). In caso di falsa attestazione giurata (comprovabile unicamente dopo una di querela di falso), si configura per il perito il reato previsto all’art. 483 del Codice penale. È la perizia più forte e sicura a livello legale per l’azienda che intende fruire delle agevolazioni 4.0.

È obbligatoria la perizia per industria 4.0?

Per tutti gli investimenti 4.0 è consigliato il rilascio di una perizia asseverata o attestazione dì conformità correlate da un’ analisi tecnica attestante che il bene possieda tutte le caratteristiche tecniche previste dalla normativa

Attualmente il rilascio della perizia tecnica asseverata o attestazione è obbligatorio per investimenti il cui costo unitario è superiore a € 300.000.

In alternativa, per importi di valore inferiore, l’azienda può dotarsi di un’autodichiarazione, sottoscritta dal proprio legale rappresentante, accompagnata da un’analisi tecnica riportante i requisiti tecnici 4.0.

Perizia per industria 4.0: chi può farla

Non esiste uno specifico Albo dei periti 4.0. La perizia per Industria 4.0 può essere svolta da un ingegnere o un perito industriale iscritti regolarmente nei rispettivi albi professionali (albo dei periti ed albo degli ingegneri), in alternativa può essere rilasciato un attestato di conformità concesso da un Ente di certificazione accreditato.

Perché affidarsi a Pigreco Consulting per la perizia industria 4.0?

Perché i nostri periti sono qualificati e tutti ingegneri elettronici, dell’automazione industriale e ambientali, i quali vantano una forte esperienza nel campo delle perizie sia come consulenti tecnici dei tribunali che come Consulenti Tecnici di Parte. La loro attività peritale è coperta da assicurazione con primarie compagnie e massimali importanti.

Il nostro obiettivo non è solo assistere tecnicamente il cliente durante le operazioni peritali, ma in tutte le fasi di acquisto del bene 4.0 (dal preventivo al collaudo) per finire con l’ottenimento dei benefici fiscali e di assicurare che il bene, oltre che agevolabile, sia anche realmente rispondente agli standard di sicurezza richiesti dalla legge.

Quanto costa la perizia per industria 4.0?

Per conoscere il prezzo di una perizia per industria 4.0, vi invitiamo a contattarci mediante il seguente modulo:

    Voglio essere contattato via emailVoglio essere contattato telefonicamente (assicurarsi di aver inserito il recapito telefonico)